Uomini senza donne – Haruki Murakami

Un giorno all’improvviso diventi uno dei tanti uomini che non hanno una donna. Quel giorno viene di colpo a farti visita senza che tu ne abbia il minimo presentimento, senza il minimo preavviso, senza annunciarsi bussando o schiarendosi la gola. Svolti l’angolo, e ti accorgi che ormai sei arrivato lì. Ma non puoi più tornare indietro. Una volta girato l’angolo, quello diventa il tuo solo, unico mondo. Quel mondo lo chiami «uomini senza donne». Sí, con un plurale di gelo infinito. Quanto sia duro e doloroso essere uno degli «uomini senza donne», solo gli uomini che hanno perso una donna lo sanno. Significa perdere quel fantastico vento da ovest. Venir derubati per sempre – migliaia di anni sono forse vicini all’eternità – del proprio quattordicesimo anno. Sentire lontano il canto triste e sofferente dei marinai. Mescolarsi con le ammoniti e i celacanti in fondo al mare.
È facilissimo diventare «uomini senza donne». Basta che tu ami profondamente una donna, e lei a un certo punto se ne vada. Nella maggior parte dei casi (ma lo sapete già), a rapirle sono quei campioni di astuzia dei marinai. Le seducono con le loro lusinghe e in quattro e quattr’otto le portano a Marsiglia o in Costa d’Avorio. E noi non possiamo farci quasi niente. Oppure le donne si tolgono la vita di loro volontà, senza che ci sia relazione alcuna con i marinai. Anche riguardo a quest’eventualità siamo impotenti. Lo sono pure i marinai.
E una volta che lo sei diventato, la loro solitudine ti si attacca addosso per sempre, è un colore che ti entra dentro, come una macchia di vino su un tappeto chiaro. Farla sparire è un lavoro improbo. Col tempo può darsi che sbiadisca, ma almeno finché respiri resterà lí, indelebile.

Uomini senza donne – Haruki Murakami

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s